Domanda:
Qual è la temperatura massima e minima a cui un essere umano può sopravvivere?
Bugster
2012-01-09 01:28:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questa è una domanda che mi viene in mente da quando ero bambino. Non sono un medico, e nemmeno uno studente di biologia, solo una persona curiosa. Qual è la temperatura minima e massima che un corpo umano può sopportare senza morire o subire gravi conseguenze (es. Un'ustione o un congelamento)? Mentre su questo argomento, quanto più riscaldamento globale sarà in grado di sopportare il corpo umano? Visto che le temperature continuano a salire, mi chiedo quanto tempo ancora prima che la temperatura inizi ad avere effetti drastici.

Nel mio paese la temperatura è di circa 35-40-45 gradi Celsius a metà estate (io vivo in Romania, nell'Europa orientale, e il clima è presumibilmente ideale qui) che è molto malsano. Il corpo umano soffre sempre di più al variare della temperatura?

Meglio dire cambiamento climatico. Il "riscaldamento globale" implica che ovunque sulla Terra si surriscaldi a causa dell'aumento della CO2 atmosferica. Questo non è necessariamente il caso. Vedremo variazioni regionali, alcune delle quali possono includere anche raffreddamento localizzato, maggiori precipitazioni, ecc.
Perché 35-40 gradi a metà estate sarebbero malsani? Fa molto più caldo in molte parti del mondo ...
@nico, hai anche letto il mio post? Sei mai stato in Romania? Il clima è considerato ideale con un massimo di 28 gradi a metà estate. È tra le parentesi.
@ThePlan: puoi dire che è raro per la Romania, certo, ancora non vedo come sia malsano ... le persone si ammalano per questo?
Sì, ciò che le persone descrivono in queste risposte sono abbastanza simili. Le persone svengono per le strade qui nel mio paese, riferiscono problemi di cuore e l'ambiente stesso soffre, un anno fa ho visto l'asfalto sciogliersi sotto le ruote di un autobus. È un posto molto duro.
@Bugster, stai chiedendo informazioni sulla temperatura ambiente che circonda l'essere umano o sulla temperatura corporea interna? Il modo in cui hai formulato la domanda, sembra che tu stia chiedendo informazioni sulla temperatura ambiente.
Il problema non è solo la temperatura, ma la combinazione di temperatura e umidità. Una temperatura elevata è sopravvissuta fintanto che il corpo può utilizzare l'evaporazione (sudorazione) per mantenere la temperatura interna al di sotto di circa 38 °. Ad alta umidità, l'evaporazione è inefficiente. La quantità chiave qui è la cosiddetta "temperatura di bulbo umido" che è la temperatura più bassa che può essere raggiunta per evaporazione, misurata di routine nelle stazioni meteorologiche. Se è superiore a 38 °, muori. In pratica, questo non accade perché i luoghi caldi (i deserti) sono in genere anche asciutti, quindi la temperatura del bulbo umido è molto più bassa.
Quattro risposte:
#1
+27
Rory M
2012-01-09 03:58:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Si dice che l ' ipotermia (quando il corpo è troppo freddo) si verifica quando la temperatura corporea interna di un individuo è scesa sotto i 35 ° Celsius. La temperatura corporea normale è di 37 ° C. ( 1) L'ipotermia viene quindi ulteriormente suddivisa in livelli di gravità ( 2) (sebbene tutti possano essere dannosi per la salute se lasciati per un periodo di tempo prolungato)

  • Lieve 35–32 ° C : brividi, vasocostrizione, insufficienza epatica (che alla fine sarebbe fatale) o ipo / iperglicemia (problemi a mantenere sani livelli di zucchero nel sangue, entrambi potrebbero essere fatali) .
  • Moderato 32–28 ° C: brividi pronunciati, vasocostrizione sufficiente per indurre shock, cianosi alle estremità & labbra (cioè diventano blu), la cattiva coordinazione muscolare diventa più evidente .
  • Grave 28-20 ° C: questo è dove il tuo corpo dovrebbe iniziare a rinunciare rapidamente. La frequenza cardiaca, la frequenza respiratoria e la pressione sanguigna scendono a livelli pericolosi (una frequenza cardiaca di 30 bpm non sarebbe rara, normalmente intorno a 70-100). Più organi falliscono e la morte clinica (dove il cuore smette di battere e la respirazione cessa) si verifica presto .

Tuttavia, come per la maggior parte delle cose nella biologia umana, esiste un ampio margine di variazione tra gli individui. I media svedesi riportano il caso di una bambina di sette anni che si sta riprendendo dall'ipotermia di 13 ° C ( 3) (anche se i bambini sono spesso più resistenti degli adulti).

Ipertermia (quando il corpo è troppo caldo, noto nella sua forma acuta come colpo di calore) ed è definita dal punto di vista medico come una temperatura corporea interna compresa tra 37,5 e 38,3 ° C (4). È probabile che una temperatura corporea superiore a 40 ° C sia fatale a causa del danno arrecato agli enzimi nelle vie biochimiche critiche (ad es. Enzimi respiratori).

Come hai accennato alle ustioni , approfondirò anche queste. Le ustioni sono il risultato del contatto con un oggetto caldo o attraverso la radiazione infrarossa (calore). Il contatto con il liquido caldo è indicato come una scottatura piuttosto che un'ustione. I test sugli animali hanno dimostrato che le ustioni provocate da oggetti caldi iniziano ad avere effetto quando l'oggetto è ad almeno 50 ° C e il calore applicato per oltre un minuto. ( 5)

Combustione da congelamento / congelamento , che è più difficile da curare delle ustioni da calore ( 6) si verifica quando il vaso-costrizione progredisce fino al punto in cui il flusso sanguigno alle aree colpite è praticamente nullo. Il tessuto colpito finirà per congelarsi letteralmente, causando la distruzione delle cellule. ( 7) Analogamente all'ipotermia, il congelamento è diviso in quattro gradi (che possono essere visualizzati su Wikipedia).

Per quanto riguarda la questione del riscaldamento globale che ci cuoce a morte, vorrei immagina che sarebbero stati cambiamenti più indiretti a portarci per primi. Se la temperatura media fosse salita ai 40 ° C necessari per provocare un colpo di calore, il livello del mare sarebbe aumentato enormemente a causa dello scioglimento delle calotte polari. Probabilmente anche i raccolti e altre fonti di cibo sarebbero influenzati, quindi non credo che il riscaldamento globale sia eccessivamente probabile che uccida direttamente gli esseri umani.

Ehi, grazie per la risposta. Questo praticamente lo riassume.
Non credo che questa sia una buona risposta. La temperatura atmosferica viene confusa con la temperatura interna (corporea) qui. Se la temperatura atmosferica in Romania è di 45 C, non morirai (anche data una temperatura fatale di 40 C), perché il tuo corpo può termoregolare (fino a un certo punto). Molte popolazioni esistono da millenni in cui le temperature superano abitualmente i 40 C.
Dovrei chiarire che penso che questa sia una buona risposta alla domanda: "Qual è l'intervallo di temperature interne del corpo a cui un essere umano può sopravvivere?"
Credo che sebbene la temperatura sopra i 40 ° C sia allarmante, molti bambini sopravvivono quando sono malati.
Sicuramente questi numeri dovrebbero essere negativi, giusto? Non riesco a immaginare come i 35 ° C provochino i brividi ...
@Mehrdad questi numeri si riferiscono alla temperatura interna di una persona (quanto sono * caldi * piuttosto che quanto è caldo il loro ambiente.
AilivntmvyCMT Ohhhhhhhhh
#2
+11
Ultimate Gobblement
2012-01-17 22:40:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Come ha spiegato Rory, la temperatura interna del corpo deve essere altamente regolata.

La sudorazione è il principale meccanismo integrato per rimuovere il calore in eccesso dal corpo umano. Secondo il mio libro di biologia, in condizioni di umidità (100%) gli esseri umani non possono sopravvivere a temperature superiori a circa 45 ° C, ma in un ambiente secco possono sopravvivere a temperature superiori a 100 ° C solo attraverso la sudorazione.

45C = 113F, 100C = 212F
#3
+6
biogirl
2013-10-21 23:21:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Circa 200 anni fa il dottor Charles Blagden, allora segretario della Royal Society of London, entrò in una stanza che era stata riscaldata a una temperatura di 126 gradi Celsius (260 Fahrenheit), portando con sé alcuni amici, un cagnolino in una cesta e una bistecca, l'intero gruppo è rimasto lì per 45 minuti. Il dottor Legden ei suoi amici ne sono usciti inalterati.

Questo mostra il potere dell'omeotermia.

Fonte: Helena Curtis (5a edizione) Cap. 38

Cosa è successo al cane? (È morto perché non si è raffreddato in modo abbastanza efficiente?) Immagino che la bistecca fosse cotta?
@WoJ Il cane era ok, una delle bistecche era troppo cotta. Http://publicdomainreview.org/collections/experiments-and-observations-in-a-heated-room-1774/
#4
+2
John Crout
2013-10-21 02:07:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sì, possiamo sopravvivere a temperature superiori a 100 F (38 C), ma sopravvivere a tali temperature richiede un'assunzione continua di liquidi. Poiché il sudore evapora rapidamente in un ambiente arido (secco), tendiamo a non essere consapevoli di quanta acqua stiamo perdendo. Questo porta all'esaurimento da calore, quindi al colpo di calore, quindi alla morte. Il tempo di sopravvivenza dipende da quanto sei ben idratato e se puoi o meno sostituire il liquido perso.

Puoi aggiungere un riferimento alla dichiarazione sull'assunzione continua di liquidi (e in quale intervallo è valida)?


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...