Domanda:
Come inizia l'ambiente microbico nel tuo intestino?
LanceLafontaine
2012-01-07 02:04:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Chiaramente, uno zigote non ospita microbi. Man mano che si sviluppa e il tessuto del canale alimentare si differenzia, presumo logicamente che non vi sia ancora attività microbica nell'intestino del feto. Quindi presumo anche che l'inizio dell'attività microbica nell'intestino avvenga dopo la nascita, ma quando e come?

I neonati ingeriscono solo alcuni ceppi, ad esempio E.coli ? L'intestino è un ambiente selettivo in cui si sviluppano solo alcuni ceppi di E.coli ?

Esistono meccanismi per garantire che i batteri nocivi non risiedano inizialmente nell'intestino? Il tratto digerente di un neonato è particolarmente instabile e inefficace finché non si stabiliscono i microbi appropriati?

Due risposte:
#1
+20
kmm
2012-01-07 02:41:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'inizio della flora intestinale proviene dalla flora cervicale e vaginale materna (Bezirtzoglou, 1997) 1 . Questi includono prevalentemente anaerobi facoltativi (ad esempio, Staphylococcus , Enterobacteriaceae e Streptococcus ). Il parto con taglio cesareo può causare problemi perché questi batteri non vengono trasmessi nel modo usuale.

Vael et al. (2011) 2 ha trovato un'associazione tra flora intestinale precoce e obesità più avanti nella vita

Intestino alto Bacteroides fragilis e concentrazioni basse di Staphylococcus nei bambini di età compresa tra 3 settimane e 1 anno sono state associate a un rischio più elevato di obesità più avanti nella vita.

suggerendo che il monitoraggio o alterazioni della flora intestinale potrebbero essere efficaci nel ridurre i tassi di obesità.

Bezirtzoglou E. 1997. La microflora intestinale durante le prime settimane di vita. Anaerobe 3: 173-177.

Vael, C., Verhulst, S.L., Nelen, V., Goossens, H., Desager, K.N. 2011. Microflora intestinale e indice di massa corporea durante i primi tre anni di vita: uno studio osservazionale. Gut Pathog 3: 8.

#2
+16
Gergana Vandova
2012-01-07 04:36:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il tratto gastrointestinale di un feto normale è sterile. Durante la nascita e rapidamente in seguito, i batteri della madre e dell'ambiente circostante colonizzano l'intestino del bambino. Immediatamente dopo il parto vaginale, i bambini possono avere ceppi batterici derivati ​​dalle feci delle madri nel tratto gastrointestinale superiore. [15] I bambini nati con taglio cesareo possono anche essere esposti alla microflora delle madri, ma l'esposizione iniziale è molto probabile che provenga dall'ambiente circostante come l'aria, altri bambini e il personale infermieristico, che servono come vettori per il trasferimento. [16 ] La flora intestinale primaria nei neonati nati con parto cesareo può essere disturbata fino a sei mesi dopo la nascita, mentre i neonati nati per via vaginale impiegano fino a un mese perché la loro microflora intestinale sia ben stabilita. [Citazione necessaria] i batteri cutanei vengono facilmente trasferiti dalla madre al bambino attraverso l'allattamento, i baci e le carezze. Tutti i neonati sono inizialmente colonizzati da un gran numero di E. coli e streptococchi. Entro pochi giorni, il numero di batteri raggiunge 108-1010 per grammo di feci. [16] [17] Durante la prima settimana di vita, questi batteri creano un ambiente riducente favorevole alla successiva successione batterica di specie anaerobiche strette principalmente appartenenti ai generi Bifidobacterium, Bacteroides, Clostridium e Ruminococcus. [18] I bambini allattati al seno diventano dominati dai bifidobatteri, probabilmente a causa del contenuto di fattori di crescita bifidobatterici nel latte materno. [19] [20] Al contrario, il microbiota dei neonati alimentati con latte artificiale è più diversificato, con un alto numero di Enterobacteriaceae, enterococchi, bifidobatteri, Bacteroides e clostridi. [21] [22] Entro il secondo anno di vita, la microflora fecale assomiglia a quella degli adulti (fonte wiki).



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...