Domanda:
Gli scienziati possono creare una vita totalmente sintetica?
Larian LeQuella
2012-01-02 00:23:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questa particolare domanda è stata di grande interesse per me, soprattutto perché si immerge nel cuore dell'abiogenesi.

Questa è un'ottima domanda e Larian LeQuella ha risposto in modo abbastanza esauriente. Volevo solo aggiungere che è un momento emozionante per essere un biologo sintetico. Gli scienziati ora hanno gli strumenti per costruire qualsiasi cosa abbiano mai sognato.
Tre risposte:
#1
+40
Larian LeQuella
2012-01-02 00:24:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nel 2010, il dottor Craig Venter ha effettivamente utilizzato un guscio batterico e ha scritto il DNA per esso.

Gli scienziati hanno creato la prima forma di vita sintetica al mondo in un punto di riferimento esperimento che apre la strada a organismi di design che sono costruiti piuttosto che evoluti.

(Snip)

Il nuovo organismo si basa su un batterio esistente che causa la mastite nelle capre, ma al suo core è un genoma interamente sintetico che è stato costruito da sostanze chimiche in laboratorio.

Tieni presente che questo è solo un genoma sintetico, non un organismo veramente unico creato da zero. Anche se sono fiducioso che la tecnologia sarà disponibile in futuro. Come è stato sottolineato, l'intero genoma non è stato costruito de novo , ma piuttosto la maggior parte è stata copiata da una linea di base che è stata costruita dalle sostanze chimiche di base senza processi biologici, e quindi le filigrane sono stati aggiunti (ancora dannatamente impressionante poiché hanno preso materia inorganica e con essa hanno fatto funzionare una cellula vivente) . Ma stanno lavorando per costruire un genoma totalmente unico da zero (PDF).

Questo è in realtà un campo piuttosto emergente, tanto che la stampa del MIT ha creato un intero serie di riviste per questo. Per quanto riguarda lo scopo di questi organismi artificiali, la maggior parte delle ricerche finanziate dalle aziende sono destinate a scopi specifici che la biologia non ha ancora risolto (come un batterio che mangia un rifiuto tossico o qualcosa del genere) . Sebbene molte persone siano preoccupate per gli scienziati che si avventurano nel dominio della teologia.

In termini di abiogenesi, ci sono molte risorse per saperne di più su questo. Ecco un elenco di 88 articoli che discutono i meccanismi naturali dell'abiogenesi (questo elenco è un po 'vecchio, quindi sono sicuro che ci sono molti, molti altri articoli in questo momento).

Ho anche trovato questo elenco di link e risorse per la vita artificiale. Non posso verificare l'utilità di questo dato che il campo è un po 'fuori dalla mia area di competenza. Tuttavia, sembra piuttosto esteso.

MODIFICA PER AGGIUNGERE : ora abbiamo "XNA" (un genoma totalmente sintetico) in arrivo.

Nota che la risposta è stata originariamente pubblicata su ScepticsSE ([Gli scienziati possono ancora creare una forma di vita?] (Http://skeptics.stackexchange.com/questions/6942/can-scientists-create-a-life-form-yet) ).
@fileunderwater Sì, e ho pensato che fosse qualcosa che apparteneva anche qui (dal punto di vista puramente biologico). Questo ha due anni ormai, quindi mi chiedo quali progressi sono stati fatti in questo campo (non ho tenuto il passo)?
#2
+27
Aleksandra Zalcman
2012-01-03 17:07:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In linea di principio è possibile. La vita non contiene alcun elemento divino o intrinsecamente spirituale che dovremmo aggiungere alla nostra pozione dell'organismo artificiale per infondere vita in essa. In questo momento siamo limitati dalle lacune nelle nostre conoscenze e dallo stato attuale della tecnologia.

Per prima cosa dobbiamo comprendere meglio i principi fondamentali della vita su scala multi-livello: dalla meccanica quantistica, attraverso la biochimica, la biologia strutturale, l'evoluzione molecolare, alla funzione e al comportamento macroscopico a livello dell'organismo. Questo, insieme allo sviluppo di tecnologie abilitanti, richiederà decenni di ricerca, ma alcuni passi sono già stati compiuti.

Uno degli approcci promettenti è la riscrittura , come esemplificato in questo lavoro:

Ridisegniamo il genoma di un sistema biologico naturale, il batteriofago T7, al fine di specificare un surrogato ingegnerizzato che, se fattibile, sarebbe più facile da studiare e estendere. (...) Il genoma chimerico risultante codifica per un batteriofago vitale che sembra mantenere le caratteristiche chiave dell'originale pur essendo più semplice da modellare e più facile da manipolare. La fattibilità del nostro progetto iniziale suggerisce che i genomi che codificano per sistemi biologici naturali possono essere sistematicamente riprogettati e ricostruiti al servizio della comprensione scientifica o dell'intenzione umana.

o una sintesi cellulare minima progetto:

La costruzione di un sistema chimico capace di replicazione ed evoluzione, alimentato solo da piccole molecole nutritive, è ora concepibile. Ciò potrebbe essere ottenuto integrando gradualmente decenni di lavoro sulla ricostituzione di DNA, RNA e sintesi proteica da componenti puri. (...) Il completamento produrrebbe un biosistema auto-replicante funzionalmente e strutturalmente compreso. (...) Il nostro genoma minimo proposto è lungo 113 kbp e contiene 151 geni. Descriviamo in dettaglio gli elementi costitutivi già in atto e gli ostacoli principali da superare per il completamento.

Quindi, tecnicamente è molto difficile ma sicuramente può essere fatto, il che è davvero eccitante.

#3
+19
Gergana Vandova
2012-01-05 02:02:28 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Vorrei aggiungere una conferenza sulla biologia sintetica di Andrew Hessel, che introduce il campo della biologia sintetica open source, lo confronta con l'informatica e offre una panoramica di quali sono le sue applicazioni, come la creazione del primo organismo sintetico.

Mi sono anche imbattuto in un discorso del famoso fisico Michio Kaku, che condivide la sua visione del mondo nel 2030, quando la biologia sintetica cambierà la vita di tutti i giorni.

Divertiti!



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...